La Scuola Grande di San Filippo

Creator Musica SacraCreator - Faenza musica sacra
La manifestazione è giunta alla 10a edizione. Tutti i dettagli dell'edizione 2014
Creator - Faenza Musica Sacra

Cortona“Una vera tradizione non è la testimonianza di un passato concluso, ma una forza viva che anima e informa di sé il presente” (I.Stravinskij)

Questo pensiero di uno dei più grandi musicisti del nostro tempo indica indubbiamente una strada alla creatività del musicista, ma soprattutto sintetizza genialmente una posizione culturale forte nei confronti di tutta la realtà.
La riproposizione del repertorio 'antico', pur nella fedeltà dell'interpretazione, deve poter risvegliare un nuovo gusto estetico, una nuova passione per l'ascolto, una nuova riflessione sul compito della musica e del musicista.
In questo difficile quanto affascinante cammino è fondamentale scegliere dei punti di riferimento che permettano di incidere maggiormente e con più efficacia nel tessuto culturale di una realtà, spesso distratta o quantomeno superficiale, qual è quella che stiamo vivendo oggi.
Stabilire un legame saldo con la tradizione è condizione indispensabile per generare nuova cultura.

'Creator' individua nella riproposizione ragionata del repertorio sacro - tessera centrale del grande e variopinto mosaico della letteratura vocale e strumentale - una interessante chiave di lettura di tutta la tradizione musicale europea.
Per qualificare quindi ulteriormente l'offerta musicale del proprio territorio, con l'intento di valorizzarne le risorse, Creator si pone come un percorso dedicato alla Musica Sacra che, attraverso la riproposizione del repertorio, dei compositori, delle forme, della prassi e degli strumenti, porti alla luce tutta la ricchezza che ha 'impregnato' per secoli il tessuto quotidiano della vita musicale e culturale di popoli interi, primo fra tutti quello italiano.

Il progetto nasce dalla necessità di creare una sorta di "ponte culturale" che colleghi la musica alla realtà quotidiana. Vista troppo spesso come frutto dell'ispirazione di pochi illuminati o estro di uomini geniali talmente distanti dalla realtà da non coglierne la piena utilità, la musica - se avvicinata in modo più approfondito - rivela invece tutto il suo apporto determinante alla qualità della vita di una società intera.
Il progetto, che si realizza nella città di Faenza, si sviluppa intorno alla Solennità della Pentecoste, celebrata 50 giorni dopo la S. Pasqua, un cardine del calendario liturgico che ricorda la prodigiosa effusione dello Spirito Santo su Maria e gli Apostoli nel Cenacolo.

San Filippo a RomaLa proposta musicale prevede momenti diversi che sviluppino, nel corso degli anni, filoni paralleli e complementari al tempo stesso: la musica per organo, la polifonia sacra, il gregoriano, l'approfondimento musicologico, le grandi forme 'canoniche'.

Tre sono gli elementi fondamentali che costituiscono l'ossatura del progetto:

  • L'esecuzione di opere di alto contenuto religioso ed artistico
  • L'approfondimento storico, filologico e musicologico
  • Il rapporto musica - liturgia

Il grande tema che funge da filone principale è l'Oratorio musicale che ha 'popolato' l'Italia e l'Europa tra Sei e Settecento: composizione drammatica, ma non rappresentativa, che narra una vicenda religiosa, agiografica o spiritualmente edificante, senza scene né costumi, e che si avvale di voci soliste e interventi corali, con accompagnamento strumentale.

San FilippoL'esecuzione di un Oratorio, preferibilmente di compositore italiano, viene sempre supportata da una Giornata di Studi Musicologici organizzata in collaborazione con le Università interessate al progetto. La giornata di studi viene inserita nelle attività previste dal piano di studi dei dottorati di ricerca delle sopra citate Istituzioni.
A tale scopo si prevede una piccola borsa di studio a sostegno degli studenti interessati per le spese di ospitalità.

Sono oggetto di particolare attenzione anche le scoperte di compositori, anche locali, come di antiche e nuove composizioni sacre ad opera di musicologi, studiosi, musicisti, i quali sono invitati a sostenerne la presentazione nell'ambito dei concerti, per offrire sempre al pubblico elementi fondamentali che ne motivino e arricchiscano l'ascolto.

Viene infine affrontato il rapporto Musica - Liturgia, un percorso che Creator vuole approfondire sistematicamente attraverso la cura di Liturgie 'esemplari', così come attraverso iniziative di formazione permanente per tutti i musicisti - organisti, direttori di coro e strumentisti - che sono impegnati nel servizio liturgico.