Pamela Lucciarini - soprano

Pamela_LucciariniPamela Lucciarini nasce a Torino, si diploma in pianoforte e musica da camera, studia canto col tenore Robleto Merolla e si laurea col massimo e la lode a Vicenza in canto barocco sotto la guida di Patrizia Vaccari e Gloria Banditelli.

Si dedica da sempre al repertorio barocco e classico spaziando dal  Sacro – Oratoriale, all’Opera Barocca da Monteverdi a Rossini, prediligendo il genere della cantata profana.  In teatro ha interpretato: Elvira nel Don Giovanni, Cassandra e Giunone ne La Didone di F. Cavalli, Belinda nel Dido and Aeneas, Tisbe ne La Cenerentola di G. Rossini, Adrasto nel Demofoonte di Jommelli.

Finalista di numerosi concorsi internazionali nel 2004 vince il premio “A. Corelli” di Fusignano con l’Ensemble Recitarcantando.

E’ stata diretta da Fabio Biondi, F. Maria Bressan, Claudio Cavina, Riccardo Muti, Paolo Faldi, Sergio Balestracci, Pal Nemeth. Collabora con Europa Galante, La Stagione Armonica, La Venexiana, L’Arte dell’Arco, Compagnia de’Musici, Antica Pietà de’ Turchini, Accademia del Santo Spirito, Orchestra Barocca di Bologna, Orchestra Cherubini, esibendosi in Italia e all’estero per importanti stagioni musicali ed enti quali Teatro Studio - Parco della Musica (Roma), Teatro Carignano di Torino (Unione Musicale); Fondazione Pergolesi-Spontini  (Jesi); Al Bustan Festival (Beirut), MITO settembre musica (Milano), Spazio e Musica (Vicenza), Israel Festival, Teatro Rossini (Pesaro), Ravenna Festival, Festival Galuppi.

Ha recentemente cantato al Parco della Musica di Roma e per il centro “Antica Pietà de’ Turchini” di Napoli le “Leçons des ténèbres” di Couperin; ha interpretato Il Demofoonte di N. Jommelli a l’Opera Garnier di Parigi  e a Ravenna Festival sotto la direzione di Riccardo Muti e L’Incoronazione di Poppea  di C. Monteverdi sotto la direzione di Claudio Cavina a Parigi e Regensburg.

Tra le produzioni più importanti che la vedranno impegnata nel 2010: l’oratorio La morte di San Giuseppe di Pergolesi (con Europa Galante diretta da Fabio Biondi, al Festival Pergolesi Spontini di Jesi) e la prima esecuzione in tempi moderni dell’Antigono di Antonio Maria Mazzoni (1717-1785), al CCB Centro Cultural de Belem (Lisbona), con l’orchestra Divino Sospiro diretta da Enrico Onofri.

Ha eseguito registrazioni per Tactus; OnClassical; Musica Reservata, Clavis.

Di recente pubblicazione “Si salvi chi può”, cantate morali romane, “A. Caldara, A. Lingua, cantate” (Ensemble Recitarcantando). Di prossima uscita i cd “B. Strozzi, integrale dei duetti”;); “Stiava, salmi a 5 voci” (Ensemble S. Felice); per Clavis; “L’Incoronozione di Poppea” (La Venexiana) per Glossa.