Recitarcantando

IMG_6209Recitarcantando, ensemble di voci e strumenti, si occupa della divulgazione e della riscoperta del barocco italiano prediligendo la cantata, l’oratorio e l’opera barocca.

Composto da musicisti che da molti anni si esibiscono nei maggiori Festivals e Teatri del mondo, collaborando con realtà musicali quali Antica pietà de’ Turchini, Europa Galante, Montis Regalis, La Venexiana, il gruppo si dedica alla ricerca, all’esecuzione e all’incisione soprattutto di brani inediti e di interesse musicologico, proponendo programmi monografici o di interesse storico di autori italiani di scuola romana e veneziana che hanno prodotto musica tra la metà del Seicento e la metà del secolo successivo, spesso trascurati dal grande repertorio ma di indubbio interesse musicale.

Nel 2004 Recitarcantando è stato premiato con il primo premio al Concorso «Dino Caravita» (Premio Arcangelo Corelli) nella categoria Musica da Camera Antica per l’esecuzione della cantata di A. Vivaldi 'Lungi dal vago volto 'e di alcune Arie tedesche di G.F. Händel.

Nel novembre 2008 si è esibito all’interno di Festivoce (Festival Internazionale – Pigna, Corsica) con un programma monografico dedicato a Barbara Strozzi. Nell’agosto del 2009 ha eseguito per la prima volta in tempi moderni l’opera in tre atti La Rosaura di G.A. Perti al Teatro Bramante di Urbania diretta da Paolo Faldi.

Di recente pubblicazione per l’etichetta Clavis le Cantate morali romane dal titolo ‘Si salvi chi può’, le Cantate di Antonio Caldara e Anastasio Lingua conservate nella biblioteca della Cappella Musicale di Urbino e l’Integrale dei duetti per due soprani di Barbara Strozzi.